MANI IN PASTA

Ecco come preparare, impastare, stendere, arrotolare, fare, disfare, infarinare, tagliare la vostra pasta

PASTA ALL’UOVO

Ingredienti:
(Calcolate 1 uovo a persona) 1 uovo a temperatura ambiente per 100g di farina tipo “00”Procedimento:
Versate la farina a fontana su una spianatoia di legno. Sgusciate le uova all’interno del cratere e sbattetele con una forchetta amalgamando poco a poco la farina con l’altra mano. Quindi procedete impastando con le mani, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Formate una palla e lasciatela riposare per 30 minuti sulla spianatoia coperta da un piatto fondo o da un canovaccio.
Trascorsi i 30 minuti spolverate il tagliere con un po’ di farina e adagiatevi sopra l’impasto, schiacciandolo con il palmo della mano; quindi incominciate a premere il mattarello sulla pasta partendo dal centro verso l’esterno e ruotando l’impasto ad ogni movimento.
Quando inizierà a formarsi una sfoglia di un diametro grande come le vostre mani aperte, arrotolate un po’ per volta il bordo in alto della pasta sul mattarello e premetela su di esso con movimenti dal centro verso l’esterno; quindi ne arrotolerete un altro po’ e ripeterete gli stessi movimenti fino alla fine della vostra sfoglia.
A questo punto girate il mattarello (con la pasta arrotolata), ponetelo verticalmente rispetto alla spianatoia e fatelo rotolare velocemente sul piano di lavoro, da destra verso sinistra; l’inizio della sfoglia si staccherà dal mattarello, fermatelo con le dita e srotolate la pasta.
Ripetete l’operazione partendo sempre dall’alto della sfoglia fino a farla risultare sottile, ma senza che si rompa.
Sollevandola si dovrebbe notarne l’omogeneità.

TAGLIATELLE

Infarinate leggermente la sfoglia e arrotolate le due estremità opposte come se fosse una pergamena.
Arrivati al centro sovrapponete una metà all’altra e tagliate delle fettine di circa 5/6 mm. Quando andrete a disfare le strisce di pasta, avrete le vostre tagliatelle.

MALTAGLIATI

Infarinate leggermente la sfoglia e arrotolate le due estremità opposte come se fosse una pergamena. Una volta arrivati al centro continuate ad arrotolare disponendo una metà sull’altra.
Tagliate il rotolo a fettine di circa 2 cm, prima per un verso e poi, ruotandole di 90°, per il verso opposto. A questo punto potete disporre i vostri maltagliati sulla spianatoia, pronti da tuffare in pentola.

TAGLIOLINI

Infarinate leggermente la sfoglia e arrotolate le due estremità opposte come se fosse una pergamena. Arrivati al centro sovrapponete una metà all’altra e tagliate delle fettine di circa 3 mm. Quando andrete a disfare le strisce di pasta, avrete i vostri tagliolini.

PAPPARDELLE

Infarinate leggermente la sfoglia e arrotolate le due estremità opposte come se fosse una pergamena.
Arrivati al centro sovrapponete una metà all’altra e tagliate delle fettine di circa 1,5 cm. Quando andrete a disfare le strisce di pasta, avrete le vostre pappardelle.

LASAGNE

Infarinate leggermente la sfoglia e dividetela in rettangoli, grandi indicativamente come il palmo della vostra mano.

QUADRETTINI

Infarinate leggermente la sfoglia e arrotolate le due estremità opposte come se fosse una pergamena. Una volta arrivati al centro continuate ad arrotolare disponendo una metà sull’altra. Tagliate il rotolo a fettine di circa 3 mm, prima per un verso e poi, ruotandole di 90°, per il verso opposto.

GNOCCHI DI PATATE

Ingredienti: (Per 2 persone)
500g di patate (meglio utilizzare quelle rosse a pasta gialla)
150g di farina tipo “00”
1 uovo (facoltativo)
1 pizzico di sale

Procedimento:

Lessate le patate con la buccia e, ancora calde, sbucciatele e schiacciatele. Impastatele con la farina, il sale e l’uovo su un piano di lavoro e quando avrete ottenuto un panetto omogeneo e senza grumi dividetelo in tanti filoni di circa 3 centimetri di spessore; a questo punto potete tagliare gli gnocchi con l’ausilio di un coltello e disporli su un piano infarinato distanziati l’uno dall’altro.
La cottura è brevissima, saranno pronti appena affioreranno in superficie.

GNOCCHI INTEGRALI DI ZUCCA 

Ingredienti: (Per 4 persone)
1Kg di zucca gialla (privata dei semi e della buccia)
150g di farina tipo “00”
150g di farina integrale
1 uovo
1 pizzico di sale 

Procedimento:
Tagliate la zucca a cubetti e cuocete in forno a 200° per 40 minuti coperta con un foglio di alluminio. Passatela al mixer e fatela asciugare bene in una padella antiaderente. Una volta raffreddata, impastatela con le farine, l’uovo e il sale. Lasciate riposare il composto per una trentina di minuti in frigorifero.
Infarinate leggermente un piano di lavoro e formate dei filoni di circa 2,5 cm di spessore dai quali ricaverete, con l’ausilio di un coltello, i vostri gnocchi. L’impasto avrà una consistenza molto morbida.

STROZZAPRETI

Ingredienti: (Per 2 persone)
200g di farina tipo “00”
acqua q.b.

Procedimento:
Impastate la farina con la quantità di acqua necessaria per ottenere un composto liscio, omogeneo, di media consistenza, che si stacchi bene dalla spianatoia. Formate un panetto e tagliatelo a fette, poi lavorate i pezzi con il palmo della mano ottenendo dei cilindretti di circa mezzo centimetro di spessore, che andrete a tagliare della lunghezza di 7/8cm.

MACCHERONI CALABRESI

Ingredienti: (Per 2 persone)
200g di farina tipo “00”
acqua q.b.

Procedimento:
Create dei cilindretti di pasta di circa 5cm di lunghezza, seguendo la ricetta degli strozzapreti, con un’unica accortezza: utilizzate un po’ più di farina. A questo punto ungetevi il palmo delle mani con una goccia d’olio d’oliva, ponete il ferretto sul cilindretto di pasta e, premendo, fate ruotare il ferretto e la pasta su sè stessi, muovendo le mani avanti e indietro sulla spianatoia. Sfilate delicatamente la pasta dal ferretto e avete ottenuto una pasta lunga circa 13cm bucata all’interno.
Se non riuscite a procurarvi il ferretto apposito, potete sostituirlo con uno stecchino di legno per spiedini.

PASSATELLI

ingredienti: (Per 2 persone)
2 uova a temperatura ambiente
100g di parmigiano grattugiato
100g di pangrattato (ottenuto da pane comune bianco)
1 cucchiaio di farina tipo “00”
la scorza grattugiata di 1/2 limone
noce moscata q.b.
sale

Procedimento:
In un’ampia ciotola versate il pane disposto a fontana, poi, all’interno del cratere, aggiungete le uova, il parmigiano, la farina, la scorza di limone, un pizzico di sale e uno di noce moscata. impastate il composto fino a farlo risultare compatto e piuttosto duro.
Dopo aver fatto riposare il panetto per 5 minuti, con l’ausilio del ferro apposito, o di uno schiacciapatate a fori larghi, passate l’impasto e tagliate con un coltello i passatelli lunghi circa 7 o 8cm, facendoli cadere direttamente nel brodo o nell’acqua di cottura. Saranno cotti quando affioreranno in superficie.
Secondo la tradizione si cucinano in brodo, ma è possibile condirli anche come una pastasciutta. Per i passatelli in brodo, non è necessaria la farina nell’impasto.

GNOCCHI DI RICOTTA E SPINACI

Ingredienti: (Per 4 persone)
280g di spinaci lessati e ben strizzati
130g di ricotta vaccina
80g di farina tipo “00”
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 pizzico di sale
1 pizzico di noce moscata

Procedimento:
Impastate, in un recipiente dai bordi alti, gli spinaci tagliati grossolanamente, la ricotta, il sale, la noce moscata e l’uovo. Per ultima aggiungete la farina e amalgamate bene.
Con l’aiuto di due cucchiaini formate delle quenelle che farete cadere direttamente nell’acqua di cottura e scolerete mano a mano che affioreranno in superficie, con l’ausilio di un mestolo forato.

GNOCCHI DI PANE

Ingredienti: (Per 3 persone)
220g di pane raffermo
1/2l di latte
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di farina
1 cucchiaio di pangrattato
noce moscata
sale

Procedimento:
Affettate il pane e bagnatelo con il latte, quando si sarà ammorbidito scolatelo e frullatelo nel mixer con l’uovo, il parmigiano, la farina, il pangrattato, un pizzico di noce moscata e un pizzico di sale. Formate delle quenelle con l’aiuto di due cucchiaini e fatele cadere direttamente nell’acqua di cottura leggermente salata; scolate gli gnocchi con un mestolo forato mano a mano che affiorano in superficie.

12 Comments

  1. 14 dicembre 2012 / 22:19

    Eccomi! visto tutti i procedimenti e li terrò a mente per quando farò la pasta in casa allora! Grazie mille!
    notte!
    Mari

  2. 6 gennaio 2013 / 17:11

    Bellissimo e completissimo post. Userò molto presto i tuoi consigli. Mi piace tanto anche la foto. A presto, Francy

  3. 11 gennaio 2013 / 20:17

    Adoro fare la pasta in casa e siccome non si finisca mai di imparare e dato che tu sei una 'romagnola DOC'..mi sa che sosterò molto di frequente su questa pagina… 😉
    Baci! TKS, Roberta

    • 13 gennaio 2013 / 16:09

      Roberta grazie! Sei la benvenuta ogni volta che vuoi. Questa pagina è in continuo aggiornamento, perché ogni volta che posto una ricetta inserisco qui il formato di pasta. un bacione

  4. 25 gennaio 2013 / 6:34

    mmm quante cose buoneeee!!!
    🙂
    V.

  5. 3 febbraio 2013 / 8:50

    ..questo blog risveglia i miei ricordi di bambina..pasticciati di farina e acqua e del fumo dei camini..e la grafica e le foto sanno della stessa delicatezza, bel trovata! Ursula ^_^

  6. 3 febbraio 2013 / 10:11

    adoro fare la pasta in casa….faccio un bel copiaedincolla!!!!
    Noi siamo nuove (siamo due sorelle) ed abbiamo da poco un blog
    noi ti seguiremo adesso
    A presto
    Patrizia

  7. 4 ottobre 2013 / 19:20

    Ma che mito!! In un post hai racchiuso tutto quello che vorrei fare ma che non ho ancora osato!!
    Grande!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *