e i contrasti

la zucca, per me, ha proprio il profumo di questo periodo dell’anno, della casa calda mentre fuori è freddo.
Ha il dolce sapore consolatorio che serve nelle giornate cupe e che può essere molto distensivo per i nervi, soprattutto se la si accompagna con un buon bicchiere di vino…(più vino bevete più il potere è rilassante, ma non credo dipenda dal sapore della zucca).
Da buon’amante dei contrasti sono sicura che due estremi riescano a trovare un punto d’incontro perfetto: la notte e il giorno lo trovano nell’alba, il mare e la terra nella sabbia, l’odio e l’amore in un abbraccio. Ma anche se il connubio non è perfetto, è molto più divertente, scoppiettante ed interessante dell’unione di due componenti analoghe; credo che sia così anche dal punto di vista umano.
La ricetta di oggi esprime al meglio questa mia convinzione: il dolce si accosta all’amaro. Vedrete che vi travolgerà 

“perchè, senza l’amaro, amico mio, il dolce non è tanto dolce”
(Vanilla Sky) 

GNOCCHI INTEGRALI DI ZUCCA

ingredienti per gli gnocchi: (dosi per 4 persone)

1000g di zucca gialla (privata dei semi e della buccia)
150g di farina tipo “00”
150g di farina integrale
1 uovo
1 pizzico di sale 

procedimento per gli gnocchi:

Tagliate la zucca a cubetti e cuocete in forno a 200° per 40 minuti coperta con un foglio di alluminio.
Passatela al mixer e fatela asciugare bene in una padella antiaderente.
Una volta raffreddata, impastatela con le farine, l’uovo e il sale.
Lasciate riposare il composto per una trentina di minuti in frigorifero.
Infarinate leggermente un piano di lavoro e formate dei filoni di circa 2,5 cm di spessore dai quali ricaverete, con l’ausilio di un coltello, i vostri gnocchi. L’impasto avrà una consistenza molto morbida.

ingredienti per il condimento: (dosi per 4 persone)

2 hg di speck (tagliato a fette sottili)
2 cespi di radicchio rosso di Treviso
1 mazzetto di rucola
1/2 cipolla rossa
sale
pepe
olio extravergine d’oliva
parmigiano

procedimento:

Tritate la cipolla e fatela dorare, in padella, con abbondante olio d’oliva. Tagliate a listelli sottili lo speck e il radicchio, quindi uniteli al soffritto. Mondate la rucola e privatela dei gambi poi riducetela in pezzi abbastanza grandi e mettetela al fuoco insieme agli altri ingredienti. Salate (poco) e pepate.
Portate a ebollizione abbondante acqua salata dove andrete a cuocere gli gnocchi. Bastano pochi minuti di cottura, circa 3, poi li potete scolare e saltare in padella con il condimento e qualche cucchiaio d’acqua di cottura.
Impiattate e spolverate con una grattugiata di parmigiano fresco. 

“Io li abbinerei con un buon vino bianco fruttato”

Con questa ricetta partecipo al contest “mettiamo un po’ di sale in zucca” del blog  http://blog.giallozafferano.it/bonappetit/
contest bonappetit - mettiamo un pò di sale in zucca


  
  

  

Follow:
Share:

5 Comments

  1. 1 Novembre 2012 / 22:06

    la zucca anche secondo me ha il sapore dell'autunno… io l'adoro, ne mangio addirittura TROPPO!

    • 3 Gennaio 2013 / 20:45

      Ciao Clara, che bello, sono curiosa! Sono di Rimini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *