from Vienna with love

mentre scrivo ho ancora nelle narici il profumo d’arance del punch e le spezie del vino caldo dei mercatini di Vienna.
I viaggi dell’ultimo minuto, da sola, in cui decido il giorno prima di partire, mi entusiasmano sempre molto, hanno le ali.
Beh, proprio da sola no, perchè lì, in una casetta che sa di mondo e ha il sapore di luoghi lontani, di Tibet e arte cinese, abita mia cugina con il suo ragazzo; la sorella che non ho mai avuto.
In tre giorni non ho visto tutto, naturalmente, ma sono bastati per respirare l’atmosfera calda (nonostante il clima) e l’emozione che solo le città così antiche possono regalare.
Con le ciglia congelate e il naso per aria, ho camminato per chilometri tra i palazzi vecchi e le luci di Natale, tra i musicisti di strada, gli artisti e i fantasmi degli Asburgo.
Ora, sul treno, di ritorno, mi perdo in un paesaggio innevato, ovattato, percepisco il silenzio di queste montagne come se non ci fosse un vetro a dividerci. I comignoli che fumano, i fiumi ghiacciati, per un attimo dimentico di amare l’estate e mi abbuffo di bianco e di cielo limpido.
Mi avvicino alla mia Rimini e già penso dove mi porteranno le ali la prossima volta, in quale città magnifica, in quale paese lontano.

ZUPPA DI ZUCCA AL PROSCIUTTO CROCCANTE

ingredienti: (dosi per 4 persone)

850g di zucca
300g di patate
240g di mezzi rigatoni
1/2 cucchiaino di semi di cumino
1 scalogno
8 fette sottili di prosciutto crudo stagionato
8dl di brodo vegetale
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
vino bianco secco per sfumare
sale
olio extravergine d’oliva

procedimento:

mondate le patate e la zucca, poi tagliatele a cubetti. 
Tritate lo scalogno e fatelo dorare in una casseruola dai bordi alti con due cucchiai di olio, poi unitevi la zucca, le patate e i semi di cumino. Lasciate insaporire e sfumate con un goccio di vino bianco; quando sarà evaporato, salate e versate il brodo caldo.
Fate cuocere fino a quando la zucca e le patate si saranno intenerite, poi frullate la zuppa.
Portate ad ebollizione la vellutata, se necessario aggiustate di sale, aggiungete un cucchiaio di parmigiano, mescolate e buttate la pasta.
Tagliate il prosciutto crudo a listelli e saltatelo in padella a fuoco vivo fino a quando non sarà croccante.
Una volta cotta la pasta, servite la zuppa, guarnendo con il prosciutto.

E, a proposito di viaggi, salgo un attimo sulLa barchetta di carta di zucchero di Lara, che con i suoi fantastici sapori e i suoi piatti prelibati, ci porta per il mondo facendoci sognare.
Lara, è stata così carina da farci un regalo con il suo GiveAway di Natale:

http://www.labarchettadicartadizucchero.com/2012/12/barattolini-golosi-2012-e-un-nuovo.html

 

Follow:
Share:

18 Comments

  1. 17 Dicembre 2012 / 8:03

    Che bello! Vienna! Immagino tutti i profumi e gli aromi nell'aria, tesoro! Questa zuppa è troppo bella da vedere e gli abbinamenti di sapore sono qualcosa di speciale! Grazie stella! E un buon lunedì! 🙂

    • 18 Dicembre 2012 / 13:31

      Si Ely, fantastica Vienna. Sono appena tornata e vorrei già tornarci…uffa. bacino

  2. 17 Dicembre 2012 / 8:53

    Ele, sto un pò schiattando in corpo perchè Vienna non l'ho mai vista… Tantissimi anni fa avrei dovuto seguire il principe che allora era il mio fidanzato (eravamo fidanzati solo da un mesetto) e dissi no perchè non ero sicura di me. Era inverno e una mia amica mi disse: "Peccato, perchè Vienna va vista con il freddo". Non ho mai capito fino in fondo questa affermazione, ma ora che leggo il tuo caldo racconto ne capisco penamente il senso. Un bascio e complimenti per la vellutata… la cocottina è spettacolare!!!

    • 18 Dicembre 2012 / 13:33

      Ciao Patty, fatti portare a fare una vacanzina a Vienna, dai, merita proprio. Un bacione

  3. 17 Dicembre 2012 / 9:05

    Che bella l'atmosfera evocata e bello avere una sorella/cugina così, quanto mi manca…. grazie della partecipazione al giveaway, saresti in ritardo ma stò inserendo adesso e quindi metto anche te. Un bacione grosso.
    Lara

    • 18 Dicembre 2012 / 13:34

      Grazie Lara, troppo carina, mia mamma dice che io sono nata in ritardo…devo fare qualcosa. Scusa 🙂 Bacino

  4. 17 Dicembre 2012 / 10:00

    Che sogno…..come Berlino, anche Vienna mi manca, e in questo periodo deve essere più magica che mai!
    Grazie di aver condiviso un po' di quell'atmosfera, mi è sembrato di sentire il gelo sul viso, il tepore di casa, i profumi…..e questa deliziosa zuppa che proverò sicuramente, visto che ho una zucca intera 🙂
    Baci, buona giornata!

    • 18 Dicembre 2012 / 13:35

      Ecco, Berlino allora sarà la mia prossima meta, deciso! kiss

  5. 17 Dicembre 2012 / 10:23

    Non sono mai stata a Vienna e scoprirla sotto Natale credo che debba essere ancora più magica e brillante! Ci sono certe città del nord Europa che sembrano far parte dei sogni! La tua zuppa scalda il nostro cuore e manda via tutte le nuvole cariche di pioggia!
    Un abbraccio

    • 18 Dicembre 2012 / 13:36

      che bella frase mi hai regalato, grazie, sono felice di combattere la pioggia. Un bacio grande Berry, buona giornata

  6. 17 Dicembre 2012 / 11:16

    VIENNA è veramente bella e anche a me è piaciuto molto. Mi immagino che gelooo!
    riscaldiamoci con questa zuppa che è meglio 😉

    • 18 Dicembre 2012 / 13:37

      uuu Vaty, -10°, non ne parliamo và. Io penso di non aver mai sentito un freddo così in tutta la mia vita. Bacio

  7. 17 Dicembre 2012 / 14:09

    WoW!io adoro la Zucca! Il mio blog è un pò cambiato, però continuerò a seguirti! baci Luisa

    • 18 Dicembre 2012 / 13:38

      Grazie Lu, siiii resta con me. Ho visto le modifiche, mi piace molto la nuova veste, complimenti, sei sempre un vulcano di idee. Baci baci

  8. 18 Dicembre 2012 / 11:26

    An excelente soup with pasta and prosciut.to

    Un abbraccio

    • 18 Dicembre 2012 / 13:43

      Thank you so much for your visit, Cacahuete. I just saw that there is also a similar recipe in your blog, wow. See you soon

  9. 19 Dicembre 2012 / 22:13

    Caspita che bello, non immagini quanto avrei voluto essere lì con te, dev'essere stato bellissimo! Un abbraccio e complimenti per la zuppa, con il freddo di questi giorni non c'è niente di meglio!

    • 20 Dicembre 2012 / 7:28

      Dai, allora la prossima volta ci torniamo insieme 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *