forno col bene che ti voglio

il forno, quanto mi piace. Credo sia il mio elettrodomestico preferito: scalda la noia, arrostisce i brutti pensieri, sa gratinare i momenti fiacchi e, aimè, brucia anche con una certa agilità.
Spezza il grigiore, brunisce la pasta più semplice, l’animale più insipido, la verdura più depressa e le torte più aride.
Di lui non ci si stanca mai, è una continua sorpresa, gli dai in pasto un’insalata e non sai mai cosa ti restituisce; per fortuna, attraverso il vetro si può dare una sbirciatina e prepararsi al meglio…o al peggio.
La cosa importante è maneggiare con cura: usare i guanti, nonostante sia ardente come il sole di agosto, ricordarsi che ogni cibo vuole la sua temperatura perchè il detto “bruciare per credere” non esiste; in fine, ungere la teglia massaggiandola bene con dell’olio d’oliva, vedrete che la vostra opulenta pasta e le vostre morbidissime mani vi ringrazieranno.

PACCHERI ALLO YOGURT RIPIENI DI ARANCIA E FINOCCHIO

ingredienti: (dosi per 3 persone)

160g di paccheri
240g di ricotta vaccina
1 finocchio
40g di parmigiano grattugiato + 1 cucchiaio
4 cucchiai di yogurt bianco intero
il succo di 1/4 d’arancia
le zest di 1 arancia
8 fili di erba cipollina
1 pizzico di noce moscata
olio extravergine d’oliva
sale 
pepe 

procedimento:

mondate il finocchio privandolo dei gambi e del primo strato esterno, lavatelo e lessatelo in acqua bollente. 
Una volta cotto, tagliate il finocchio a cubetti e terminate la cottura in una padella con un fondo d’olio d’oliva, sale e pepe, fino a quando non riuscirete a schiacciarlo con una forchetta. Quindi trasferite la purea in un recipiente, fatela raffreddare e unitevi la ricotta, i 40g di parmigiano, due cucchiai di yogurt, un trito di erba cipollina, la noce moscata, sale, pepe e i 3/4 delle zest di arancia; amalgamate bene il tutto.
Cuocete i paccheri in abbondante acqua salata e scolateli 3 minuti prima del termine della cottura, adagiandoli su un canovaccio umido.
In una ciotola, preparate a freddo una salsa, miscelando due cucchiai di yogurt, il succo d’arancia e un pizzico di sale.
Riempite con la farcia i paccheri, uno ad uno.
Ungete con dell’olio d’oliva una pirofila, cospargetela con due cucchiai di salsa e adagiatevi i paccheri ripieni in modo da farli rimanere in piedi, appoggiati gli uni agli altri; in fine, irrorateli con la restante salsa, un filo d’olio e un cucchiaio di parmigiano.
Cuocete in forno a 200° per 8 minuti.
Una volta sfornati i paccheri, fateli riposare per quanche minuto e serviteli con le zest tenute da parte in precedenza.

solitamente per i compleanni si serve la torta, ma io voglio essere originale e per il primo comply-blog di Limone & Stracciatella ho pensato di infiocchettare due paccheri, spero che la sorpresa sia gradita. Auguri di cuore, Elle, per il tuo primo anno trascorso e per i successi futuri…e visto che ci siamo, un augurio anche per me, di poter raggiungere, come hai fatto tu, un anno con tante persone che ammirino il mio operato. Un anno pieno di viaggi e di bei progetti, senza cambiare niente, ma aggiungendo solo un pizzico di brio, che non guasta mai.

Follow:
Share:

52 Comments

  1. 24 Gennaio 2013 / 8:04

    I paccheri ho sempre voluto provare a farli ma alla fine ho sempre deisistito. Certo, la tua farcia con lo yogurt m'intriga parecchio. Forse darò una chance alle mie capacità 😀 Baci :***

  2. 24 Gennaio 2013 / 8:28

    Una ricetta raffinatissima e davvero ben riuscita tesoro! Sono ammirata!! 😀 E che bella la tua 'ode al forno': quanto hai ragione, è un amico insostituibile in cucina 🙂 Un abbraccio amica, forte forte!

    • 27 Gennaio 2013 / 10:00

      ciao tresor, buon giorno. mi sono data un certo tono sta volta hahaha

  3. 24 Gennaio 2013 / 9:30

    Anche per me il forno è l'elettrodomestico più importante 😀
    Bellissima ricetta, è proprio raffinata! 🙂

  4. 24 Gennaio 2013 / 9:41

    Cara una ricette veramente originale ed elegantissima. le foto poi sono stupende.Un bacione

  5. 24 Gennaio 2013 / 12:48

    è un amore comune…il mio forno è il mio migliore amico..
    questa pasta fa venire un certo appetito!!!
    al prossimo post.NAhomi

    • 27 Gennaio 2013 / 10:01

      Ciao Hahomi, grazie della visita, si, a prestissimo

  6. 24 Gennaio 2013 / 13:08

    Sei sempre la regina delle foto! Complimentissimi. E come te, io senza forno non potrei vivere :*

  7. 24 Gennaio 2013 / 14:27

    sono fuori orario ma mi accomoderei volentieri a tavola con questo piatto..così invitante..complimenti per tutto!
    A presto Monica

  8. 24 Gennaio 2013 / 14:58

    Ode al forno in tutte le stagioni! Del resto non parliamo, superfluo, ma quanto sei brava!

  9. 24 Gennaio 2013 / 15:43

    non so se sono rimasta più affascinata dall'ode al forno oppure dai paccheri impacchettati… quanta fantasia ele, creatività e poesia:*

  10. 24 Gennaio 2013 / 17:31

    Ele, che bontà questi paccheri e bravissima sono belli anche da vedere! Complimenti anche per le tue lodi al forno…anche a me piace molto come elettrodomestico!! 🙂
    Un bacione
    Mari

  11. 24 Gennaio 2013 / 18:46

    Figurati Ele, io il forno lo adoro ma lui con me ha litigato ed ultimamente mi tratta come una pezza da piedi!!!
    In ogni caso io insisto nel riallacciare i rapporti, chissà, magari con dei paccheri come questi facciamo pace! Io me li sono segnati, hai visto mai!
    Ti auguro che i desideri che hai espresso in questo post, sulla nostra amica Elle e su di te, si realizzino, anzi, è quasi una certezza!
    Un abbraccio!

    • 27 Gennaio 2013 / 10:05

      grazie roby, incrociamo le dita…per il tuo forno e per i desideri. ciao stella

  12. 24 Gennaio 2013 / 21:57

    Tu sei un genio. Di classe, parole, immagini, sapori, se vuoi anche di forni. E non sto scrivendo a caso. Buonanotte.

    Ubique Chic

    • 27 Gennaio 2013 / 10:06

      Eva, se me lo dici tu io ci credo davvero èèèè 😉 grazie, a presto

  13. 24 Gennaio 2013 / 22:30

    😀
    Lo dico sempre a mio marito: il mio primo amore è il forno, il secondo sei tu! Ti capisco e ti sostengo!!! 🙂

    ps: questi paccheri non sono commentabili da tanti sono belli!!!!

    • 27 Gennaio 2013 / 10:07

      ecco, brava, il primo amore non si scorda mai haha

  14. 25 Gennaio 2013 / 7:38

    Che dire, sono commossa! Grazie di cuore Ele per la bellissima sorpresa che mi hai fatto con questo post, i paccheri infiocchettati sono il più bel dono di compli-blog che potessi sperare 🙂 Mi fanno impazzire!!
    Sono felice anche di leggere che non hai grandi propositi, ma che sei già soddisfatta della tua vita così com'é. Dovremmo tutti prendere esempio da te! A cominciare dal rapporto con il forno… sarò onesta, con quello vecchio era migliore. Con questo nuovo… bhé, come in ogni rapporto che si rispetti, ci vuole tempo per creare feeling. Speriamo nel futuro! Un bacio

    • 27 Gennaio 2013 / 10:08

      ma figurati Elle, sei troppo brava, per te dovevo inventarmi qualcosa di speciale. un abbraccio

  15. 25 Gennaio 2013 / 9:53

    Quanto mi piace la descrizione del rapporto che hai con il tuo forno 😀 E' bellissimo…ed è vero, da soddisfazioni infinite. Questa ricetta mi piace cosi tanto ad occhio, che prenderei a morsi il monitor. Baciottini e felice venerdi!

    • 27 Gennaio 2013 / 10:09

      Grazie Miss, sono felice che ti piaccia così tanto 😉 baci baci

  16. 25 Gennaio 2013 / 10:44

    Complimenti per i paccheri, hanno un aspetto magnifico! Vien voglia di mordere il monitor! E sul forno… come vivere senza?

  17. 25 Gennaio 2013 / 11:13

    ricetta spettacolare,ciao ti ho vista nel blog di mony ed eccomi qui a seguirti 🙂
    Giovanna(le cose belle della vita )

    • 27 Gennaio 2013 / 10:10

      Ciao Giovanna, sei la benvenuta. Ora vengo a spiare il tuo blog, arrivo

  18. 25 Gennaio 2013 / 15:10

    bella ricetta e bellissima presentazione, fotografata egregiamente e dedicata in maniera appassionata e sincera.

    Sei così brava che a breve avrai uno stuolo di fan scalmanate da tenere a bada 😉

    buona domenica

  19. 25 Gennaio 2013 / 16:20

    Complimenti ti esprimi benissimo!
    Ottimi e insoliti paccheri.
    Buona giornata!

    • 27 Gennaio 2013 / 10:11

      grazie cara, penso anche io la setassa cosa di te, ti seguo sempre. a presto

  20. 26 Gennaio 2013 / 5:22

    A volte il forno è più affidabile di un marito ^_^
    Me gusta sta ricetta e me la copio anche!
    un abbraccio
    Monica

    • 27 Gennaio 2013 / 10:12

      Grande mony! copia copia, poi mi dici se ti piace. un abbraccio

  21. 27 Gennaio 2013 / 11:15

    ciao, piacere di conoscerti, arrivo qui tramite taste&more che abbiamo in comune e poi io sono di Ravenna quindi abitiamo pure vicine!! un'altra cosa.. pure io adoro il forno, senza non ci so stare!! i paccheri sono fantastici e il ripieno è senz'altro originale e gustosissimo!!!! ciao ciao

  22. 27 Gennaio 2013 / 15:09

    Eccomi di nuovo qui ad ammirare le tue creazioni….anche a me piace il forno, a mio marito un po' meno viste le bollette della luce….come promesso ti ho inserito nella mia blog roll in modo da averti sempre sott'occhio!
    A presto

  23. 29 Gennaio 2013 / 19:56

    Te l'hanno già scritto TUTTI…BRAVA E BUONI!SARA

  24. 18 Febbraio 2013 / 8:49

    Blog curatissimo, modo di scrivere molto scorrevole e diverso dal solito, ricette super ispiranti… beh, io ti seguo! 🙂 A presto!
    Elisa

    • 18 Febbraio 2013 / 10:50

      Grazie Elisa, mi fa molto piacere la tua visita. Sei la benvenuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *